Lo abbiamo già visto come il dispositivo Alexa semplifica in maniera determinante e in meglio tutti gli aspetti quotidiani della nostra vita. Può servire per guardare la tv, ricordarci di tante piccole e grandi faccende domestiche, ma Alexa può essere utile anche per giocare da soli o in compagnia.

Soprattutto negli ultimi mesi, la forzata imposizione e le precauzioni hanno portato le persone a trascorrere molto più tempo a casa e a chiedersi: “Che cosa facciamo ora?”. Risposta solo all’apparenza facile, anche perché abbiamo consumato nelle nostre case o in quelle dei nostri amici ormai ogni gioco possibile su carta e da tavolo. Perciò ci affidiamo a qualcosa di più tecnologico e in questo caso sappiamo come Alexa ci semplifica la vita anche in questo prezioso versante. Così andiamo praticamente a elencarvi quali potrebbero essere alcuni giochi per trascorrere del tempo da soli oppure in compagnia, giocando con i propri familiari ma anche con i propri amici, trascorrendo così serata in allegria e divertimento collettivo.

Giochi Alexa: Escape Room

Escape Room è un gioco che sta prendendo sempre più piede, e può essere svolto da ogni tipologia di utente. Si basa sulla logica e permette di mantenere sveglio e lucido il proprio cervello, con un’applicazione originale che sta incuriosendo molti utenti. Nella skill di gioco, infatti, veniamo trasportati quasi magicamente in una stanza, possa esser questa un ufficio ma anche un semplice garage o addirittura la cella di una prigione che non conosciamo.

In cosa consiste il gioco è presto detto. Andando proprio a tradurre letteralmente, la nostra impresa è di scappare dalla stanza e la missione sta proprio nell’utilizzare tutta la logica per controllare ogni angolo del proprio luogo e comandare così Alexa su quanto si desidera fare.

Per fare questo abbiamo anche degli strumenti in un inventario, e dunque bisogna utilizzarli al meglio per esserne dei vincitori.

Giochi Alexa: Mental Shock

Non da meno è Mental Shock, un gioco innovativo che sta prendendo sempre più piede grazie alle capacità di intrattenimento, pensiero e distopiche, tanto per richiamare anche alla serie di successo ideata da Pietro Lirangi. Similmente a Escape room ha dunque presa sugli utenti e l’avventura parte e prosegue per merito delle decisioni che prende di volta in volta l’utente che gioca. Parte in maniera cruenta, da una stanza di un ospedale dove, senza possibilità di muoverci dopo un’esplosione, dobbiamo solo parlare, ascoltare e decidere cosa fare. E fidarci, così, anche dell’intelligenza artificiale che ci consiglierà o…imporrà cosa è meglio per noi attraverso degli imperativi categorici. E occhio anche al Mind, ovvero l’hacker mentale che è pronto ad avere un ruolo nel gioco, spesso per deviarci.

Molto belli anche i classici giochi che abbiamo fatto da ragazzini e che ora potrebbero essere una chiave di lettura interessante nella nostra vita d’adulti.

E prendiamo quindi l’esempio dell’obbligo o verità, il classico gioco con la bottiglia che, in ogni caso, metteva in imbarazzo chi veniva scelto. Sia con le prove assurde da compiere, sia per il rivelare dei segreti che, spesso e volentieri, riguardavano la vita amorosa delle persone.

Non meno interessante il gioco del vero o falso. Abilità, memoria ma anche curiosità sono i classici punti a favore di chi si appresta a giocare, con domande che possono spaziare da ogni settore e la possibilità per l’utente di potersi misurare su più livelli nonché con altre persone che on line stanno giocando in quello stesso preciso momento.

Interessante per i bambini il gioco sugli animali, dove Alexa mette alla prova la capacità mnemonica dei più piccoli con una serie di indizi e di azione per scoprire quale animale si sta descrivendo di volta in volta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here