Le nostre automobili seguono ormai il passo dei tempi. Effettivamente i tempi antichi nel mondo delle macchine sono finiti da un tempo, nessun comando tranne quello di guidare si fa manualmente (e tra poco, ne siamo certi, arriveremo anche alle automobili che si auto-guideranno), e tutto si fa attraverso la centralina elettrica. Con la macchina e gli utilizzi elettrici spesso si è fatto anche comicità…involontaria. Pensiamo ad esempio a un mitico show realizzato dai comici Aldo, Giovanni e Giacomo che dovevano raggiungere l’altra parte dell’Italia con una macchina immaginaria e non certo fenomenale. Tempi passati, ormai.

Se pensiamo a oggi, si accende la macchina con un tasto, si alzano e si abbassano i tergicristalli elettricamente e si fanno altre mille funzioni. Soprattutto in un viaggio lungo è la componente elettronica a stabilire i gradi di confort sia del guidatore nonché dei passeggeri. E anche in questo, Alexa è arrivata per tempo con servizi di assoluta eccellenza, già molto utili, graditi e soprattutto consigliati dagli automobilisti.

Amazon Echo auto

Amazon Echo auto, lanciato ormai da più di un anno, è il dispositivo di Alexa che ha praticamente cambiato la vita di tutti gli automobilisti, che non riescono più a rinunciarvi. Pratico, solido ed efficace, è lo strumento diventato il miglior amico…dell’automobilista, grazie alla sua precisione e alla sua affidabilità nel guidare il… guidatore, consentendo così anche di evitare pericoli e distrazioni lungo i nostri tragitti, possano essere questi più lunghi o più corti.

Utilizzando la connessione con il nostro smartphone intanto possiamo scoprire cosa accade lungo il tragitto, sia sulle condizioni climatiche che affronteremo poi a distanza di chilometri, valutando se sia il caso di fare una fermata (di inverno, in particolar modo, dobbiamo decidere anche se cambiare gomme in caso di pioggia o neve), così come possiamo scoprire se malauguratamente ci sta qualche incidente e, per non incorrere in code, possiamo dunque scegliere un percorso alternativo e non ritardare così nella nostra tabella di marcia.



 

Come funziona Echo Auto?

È presto detto. Si connette all’app di Alexa direttamente dal proprio telefono, riproducendo i contenuti dagli altoparlanti della propria automobile, tramite l’ingresso aux oppure connettendosi direttamente alle casse bluethooth. Soprattutto, ha un grande grado di resistenza ambientale: con gli otto microfoni che ha a disposizione, non solo riconosce la nostra voce a lungo raggio quanto riesce a captarla nonostante il rumore della strada, della musica nell’autoradio, dell’aria condizionata ma anche dal…chiasso che possano fare in macchina passeggeri e bambini. Come in ogni caso, basterà scaricare sul proprio telefono l’app di Alexa e il gioco è fatto.

Echo Auto, rispetto a tutti gli altri optional della nostra vettura, ha dimensioni abbastanza ridotte e praticamente risulta invisibile ai più in una macchina, scongiurando anche eventuali pericoli di furto dai malintenzionati. È una sorta di scatoletta, che si illumina in base agli stati che abbiamo in macchina, il suo led diventa blu se sta ascoltando e ci risponde, oppure è rosso quando è in modalità di standy-by. I tasti sono due, ovvero quello per disattivare il microfono e quello per attivare manualmente Alexa, mentre sul lato destro ha una microporta-Usb per l’alimentazione che si può collegare anche all’accendi sigari. Tra le tante funzionalità di Echo Auto vi è anche la possibilità di collegarsi in remoto a tutti i dispositivi che abbiamo collegato al nostro account Alexa. Sarà infatti molto più semplice, ad esempio, arrivare a casa e trovare le luci per Alexa già accese.

Il prezzo assolutamente accessibile, la lunga durata e un ottimo sistema di assistenza permettono a questi sistemi, che si stanno diversificando nei modelli, di poter portare Alexa praticamente in ogni autovettura, adattandosi per ogni esigenza e diventando così uno strumento maggiormente fondamentale, che possa servire per pura comodità o relax o anche per affrontare senza patemi ogni tipo di emergenza lungo il nostro cammino.



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here